sabato 26 gennaio 2013

TILAPIE TERMALI..............on fly

Era ormai da anni che volevo provare ad andare a Tilapie nei canali termali sui colli euganei  nel periodo invernale,ed oggi finalmente ho organizzato la spedizione.
Arrivo verso le ore 09:00 sul primo spot,temperatura esterna 1 grado sopra lo zero e aria fredda.
guardo da un ponte ma non vedo nulla a causa dell'acqua calda del canale a circa 30 gradi che genera una nebbiolina da film horror.
preparo l'attrezzatura (canna 8.6 piedi per coda 5 floating) e mi incammino sulla sponda pensando... "al massimo mi faccio una bella camminata".
Quando vedo delle sagome scure muoversi velocemente proprio nel sottoriva opposto al mio.
Si  sono delle piccole Tilapie in branco,lego velocemente al mio tippet una ninfa su amo grub tipo copper john su amo 12 e dinizio a lanciare a monte delle Tilapie per permettere alla ninfa di scendere in corrente senza spaventare il pesce.
Tanti inseguimenti ma nessun pesce vuole abboccare alla mia ninfa,Allora decido di cambiare tattica e passare ad un piccolo streamerino tipo "Ted pol" nero con testa gialla fluo per cercare di far arrabbiare le Tilapie ed indurle ad abboccare.

Dopo una dura giornata fatta di lanci su lanci e rilanci su pesci svogliati ma tanto territoriali da cacciare ad ogni passaggio la mosca intruso e ogni tanto qualcuna rimane allamata.

Ecco alcune piccole Tilapie.




Piccole ma molto combattive!!!!!!!!!!!!!


martedì 22 gennaio 2013

ORANGE&SILVER NIMPH

In queste giornate piovose sono a casa a costruire per amici Moschisti che amano i reservoir, e dopo alcune dritte ho creato questa ninfa e pare che funzioni bene.
Facile e veloce da costruire, in misure più piccole è sicuramente da provare in fiume o torrente.

MATERIALI:
Amo grub o da ninfa classico misura 8/10.
Bead head in tungsteno colore orange.
1 heackle di gallo colore nero.
Filo silver per rigaggi o costruzione corpi.
1 fibra della coda del Pavone.
Filo di montaggio ghost o bianco.
1 striscia di materiale olografico abbastanza larga.


















Infiliamo la perlina nell'amo e fermiamo il tutto sul morsetto.




















Fissiamo un ciuffo di fibre prelevate da un'Heackle per formare la coda e fermiamo il filato di colore silver.



















Con il filato andiamo a formare il corpo della ninfa,fermandoci a ridosso della perlina e tagliamo il filo silver.


















A ridosso della perlina fermiamo la striscia di materiale olografico sul dorso dell'amo e fermiamo anche la fibra di Pavone.


















Andiamo a formare il collarino della ninfa con il pavone e poi ribaltiamo in avanti la strisci riflettente come fosse la sacca alare,poi torniamo dietro al collarino con il filo di montaggio e ritorniamo indietro con la striscia
olografica e finiamo il lavoro con alcuni nodi di chiusura.

    
















Ecco la nostra Orange&silver nimph.


sabato 19 gennaio 2013

Mini Clouser Minnow invernale

Vi presento una versione rielaborata del famosissimo Clouser Minnow costruita in materiali sintetici al posto del classico Bucktail.
Esca dedicata alla ricerca del Persico reale nei mesi invernali.


Materiali:
Ami a gambo medio misura 5/6/8.
Occhietti metallici bead chain.
Fibre sintetiche tipo Widow's Web.
Dubbing sintetico misto fibre riflettenti di colore orange/ red.
Fibre olografiche tipo christal flash.


















Fermiamo l'amo sul morsetto e con il filo di montaggio stiamo circa a 4/5 millimetri dall'occhiello.


















Fermiamo con giri incrociati di filo gli occhietti metallici.


















Prendiamo un piccolo ciuffo non troppo folto di materiale sintetico della lunghezza di circa 5 centimetri.


















Fermiamo il tutto davanti all'occhiello dell'amo fino ad arrivare davanti agli occhietti.


















Stendiamo all'indietro le fibre e con il filo di montaggio copriamo il gambo dell'amo stesso fino a ridosso della curvatura.


















Prepariamo un dubbing di colore orange.


















Tornando verso l'occhiello dell'amo formiamo un sottocorpo con il dubbing e con il filo di montaggio ci portiamo davanti agli occhietti.


















Ora ruotiamo il morsetto oppure giriamo l'amo come in foto.


















Adesso prendiamo un'altro ciuffo di materiale sintetico di colore più scuro sempre di misura 5 centimetri circa.


















Aggiungiamo qualche fibra olografica.


















Sovrapponiamo un altro ciuffo di materiale sintetico e chiudiamo il tutto con alcuni nodi di chiusura.


















Ecco terminato il nostro mini Clouser.


















Naturalmente oltre alla colorazione naturale come in questo caso i colori come giallo fluo,orange,pink e tutto bianco funzionano alla grande.



Piccolo Reale di lago ingannato dal Clouser bianco.



                                           Non solo in inverno funziona il mini Clouser!!!
















venerdì 11 gennaio 2013

BAIT FISH FLY WIGGLE




Ecco una evoluzione della classica bait fish fly tipo Puglisi.
La particolarità della Bait fish è quello di dressare uno spezzone di monofilo con una coda wiggle.
Per il momento la sto provando ad Aspi con risultati positivi,ma la consiglio anche per  i Bass ed in misura più grande anche per il Luccio.

MATERIALI:

Amo saltwater N°5
Monofilo diametro 0.50
Coda wiggle in silicone o scale skin
Materiale sintetico tipo widow web
Occhi 3D.


Fermiamo uno spillone da montaggio sul morsetto e fermiamo lo spezzone
di monofilo dello 0.50.




fermiamo con alcuni giri di filo di montaggio la codina e fermiamola
con un paio di nodi e una goccia di colla.



Decidiamo la lunghezza della coda e fermiamo il tutto.



Iniziamo a costruire il corpo della mosca con colori a scelta.



Fermiamo il tutto con numerosi nodi e alcune gocce di colla.



Rasiamo le fibre per dare la forma voluta,poi incolliamo gli occhi 3D
ed ecco la nostra Bait fly wiggle.




Ecco alcuni modelli di Bait fish wiggle



















mercoledì 9 gennaio 2013

FLY BRUSH self made


Vi propongo un'idea carina per creare a casa con poca spesa dei Brush utilizzando dei rimasugli di fibre sintetiche.
Si trovano in commercio già fatti,ma oltre al costo sicuramente non a buon mercato e alle scarse colorazioni trovabili,ora possiamo sbizzarrirci nel creare dei brush sempre differenti in base alle nostre esigenze.

Poi c'è da dire che costruire degli streamer con il brush è veloce e facile,così in poco tempo possiamo creare svariate mosche.

Ho costruito un piccolo attrezzo che ci verrà in aiuto per la realizzazzione dei nostri brush.

Mi sono procurato 2 listelli di legno (tipo battiscopa o cornici) 1 di 30 centimetri circa di  lunghezza e l'altro un pochino più lungo (a discrezione vostra) e tutti e due larghi 5 centimetri all'incirca.

Poi ho tagliato due pezzetti di legno lunghi 5 (come la larghezza dei 2 listelli) larghi un paio di centimetri e spessi altrettanto (fungeranno da piccoli rialzi)

Poi ho preso una vite da legno ed una vite ad occhiello, oppure piegate del filo di ferro robusto a formare un punto interrogativo.

916_CIMG3587_tn.jpg
La prima tavola quella che misura 30 centimetri sarà la parte superiore dell'attrezzo,quella più lunga sarà la base.
Fermiamo i 2 rialzi di legno nel listello più lungo alla lunghezza di 30 centimetri(io li ho inchiodati). vedi foto


348_CIMG3588_tn.jpg
Davanti ad uno di essi ho piantato la vite da legno.


898_CIMG3590_tn.jpg
Ecco come si presenta il tutto.


287_CIMG3591_tn.jpg
Ecco posizionata l'assicella superiore in modo corretto.

Noterete delle piccole incisioni nella tavoletta superiore alle estremità,serviranno come guida per il filo metallico.



Materiale occorrente per creare il brush:

Svariati materiali sintetici a fibre lunghe.
Fibre olografiche o riflettenti.
Filo di Rame sottile (tipo per il rigaggio delle ninfe) io l'ho prelevato da un vecchio motorino elettrico,oppure filo ottonato per saldatrice a filo.

procedura d'utilizzo.

Si ferma il rame al gancio con alcuni giri,e lo si posiziona nella scanalatura della tavola opposta alla vite.
Si tira il rame su tutta la tavoletta facendo attenzione che sia ben tirato e lo si avvolge per un paio di giri attorno alla vite.
Ora possiamo stendere le fibre a piacere per la lunghezza desiderata.
Adesso con il rame torniamo indietro al gancio passando sopra alle fibre e lo fissiamo ad esso.
Tenendo tutto ben saldo eliminiamo la tavoletta superiore ed iniziamo ad avvolgere velocemente il tutto e come per magia ecco il Brush che si forma,una energica spazzolata ed il gioco è fatto.

mettetevi comodi e buona visione.




video